Lingua
News Community

La vecchia strada della valcellina Barcis


CHIUSA AL PUBBLICO

da Lunedì 30 settembre 2013




Da settembre anche la Riserva della Forra del Cellina ha la sua pagina su Facebook, il social network più famoso al mondo e frequentato da mi lioni di utenti. All'interno di questa nuova vetrina virtuale si possono trovare notizie, curiosità e informazioni sul territorio protetto e conoscere altri appassionati della montagna.




Anche per quest'anno scolastico si propone un ricco programma di visite guidate di educazione ambientale all'interno della Riserva. Percorsi didattici, insieme ad approfondimenti scientifici e storici, si snodano sul territorio e attraverso molteplici servizi multimediali.




STUDI E RICERCHE

Relazione Ungulati Riserva Forra Cellina 2009
Relazione Rapaci Riserva Forra Cellina 2009

Uno spazio virtuale dedicato a tutti gli appassionati e i visitatori della Riserva per condividere idee, opinioni e consigli.





Per essere sempre aggiornato sulle nostre attività e appuntamenti da non perdere iscriviti alla newsletter. Sarai avvisato tramite e-mail.







La Riserva Promozione

IL CENTRO VISITE
Il Centro visite dellla Riserva Naturale Forra del Cellina si trova nel paese di Barcis (PN) in località Ponte Antoi.

 Il 23 giugno 2007 è stata inaugurata la nuova esposizione tematica interamente dedicata alla Riserva Naturale della Forra del Cellina.




SKY-WALK

All'interno della Riserva è possibile ammirare la forra e tutta la sua bellezza dal punto panoramico Sky-Walk. Si tratta di una passerella pedonale che si affaccia sul baratro. Un'emozione mozzafiato per ammirare lo spettacolare paesaggio.




SENTIERO DEL DINT

Dal Centro visite della Riserva si segue la strada panoramica in direzione della diga di Ponte Antoi fino ad una costruzione in cemento. In prossimità di questa, sulla sinistra, inizia Il sentiero.

Il primo tratto si sviluppa lungo la massima pendenza oltrepassando una valletta che presenta tre doline.




SENTIERO DELLE GROTTE VECCHIA DIGA

Il sentiero si snoda con 17 tornanti sul versante in destra idrografica del Cellina conducendo all’ingresso delle grotte. Sulla parete rocciosa di fronte (sponda sinistra) è ben evidente la stratificazione delle rocce calcaree che costituiscono questo tratto della forra; sul fondovalle marmitte di erosione di tutte le grandezze e in vari stadi di conservazione.






La vecchia strada della Valcellina Meteo

Fino al 1906 l’unico collegamento tra la pianura e la Valcellina era costituito dal sentiero di Sant’Antonio che partiva dal paese di Maniagolibero (o dal ponte di Ravedis) e raggiungeva il borgo di Andreis, attraverso forcella Croce tra il monte Fara e il monte Jouf.

La realizzazione dei primi impianti idroelettrici sul torrente Cellina (“vecchia diga”, canale adduttore e centrale di Malnisio) permise di realizzare il primo collegamento carrozzabile tra il paese di Montereale Valcellina e la località Molassa.




Bollettino Dolomiti Veneto

Bollettino Meteo Osmer-FVG


Progetto grafico e tecnico realizzato da Netech. Basato su piattaforma Linea58.